10 settembre 2009

Il Profeta, Kahlil Gibran


Una poesia lunga un libro, lunga una vita. Parole magiche che lette per la prima volta sembrano svelare gli arcani segreti dell'animo umano e che ad ogni rilettura successiva assumeranno significati differenti.

È questo il genere di libro di cui si imparano a memoria intere frasi, un po' perché ce ne innamoriamo, un po' per sfoggiarle quando vogliamo sembrare saggi, almeno a parole.

Una piccola citazione tratta dal capitolo sull'amore (su Google books potete trovare alcune pagine del libro in formato e-book):

"L'amore non dà nient'altro che sé stesso e non prende nulla se non da sé stesso.
L'amore non possiede, né vorrebbe essere posseduto, perché l'amore basta all'amore.
Quando amate non dovreste dire: "Dio è nel mio cuore", ma piuttosto: "Sono nel cuore di Dio".
E non pensiate di poter dirigere il corso dell'amore, perché è l'amore, se vi trova degni, a dirigere il vostro corso.
L'amore non ha nessun altro desiderio che quello di adempiersi."

1 commento:

  1. Questo non l'ho ancora letto, ci farò un pensiero, grazie!

    RispondiElimina